Iraq: terza guerra del Golfo?

Fonte: Termometro Politico

By Guglielmo Sano

war-crime-iraq-620x350

L’operazione militare contro postazioni Isis in Iraq è cominciata. A riferirlo Chuck Hagel, Segretario della Difesa Usa. Il capo del Pentagono ha precisato che “i raid Usa sulle postazioni Isis in Iraq sono stati 167”.
Sembra che abbiano riguardato zone a sud della capitale, non si conosce la natura degli obiettivi colpiti. Grazie ai bombardamenti, Baghdad, dovrebbe avere il tempo di riorganizzare le proprie forze sul campo per poi scagliarsi contro gli estremisti del Califfato.
“Far retrocedere e infine distruggere l’Isis” questa la strategia di Obama ma sempre nell’ottica dello slogan “no boots on the ground”, cioè nessun intervento di truppe di terra americane in Iraq. Tuttavia nelle ultime ore si fanno avanti delle indiscrezioni che prefigurerebbero uno scenario completamente diverso.
Il Generale Martin Dempsey, presidente del Joint Chiefs of Staff, davanti alla Commissione Forze Armate del Senato ha dichiarato che potrebbe essere necessario schierare reparti di truppe speciali americane al fianco dell’esercito iracheno e dei curdi peshmerga. Dempsey ha aggiunto che anche altri generali hanno chiesto al Presidente l’invio di consiglieri militari (close combat advisors) da affiancare alle truppe impegnate nei combattimenti.

Nonostante Obama voglia tenere l’esercito lontano dal pantano iracheno, lasciato meno di tre anni fa, potrebbe cambiare idea, almeno così sembra …read more

    

Pubblicato in News | Lascia un commento

Camusso: “Sciopero ad ottobre”. Alfano: troveremo 400 milioni

Fonte: Termometro Politico

By Daniele Errera

lavoroc-2

“Nelle politiche del governo non c’è la centralità del lavoro”, ed è per questa ragione che ad ottobre si organizzerà un grande sciopero nazionale. A minacciare un nuovo, l’ennesimo, autunno caldo è la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso.
Sembra quasi tutto fatto. Dovrà solamente essere confermato dal direttivo del sindacato più antico d’Italia, ma lo sciopero del mese prossimo si può già annoverare tra le realtà. Verosimilmente interesserà una giornata non lavorativa (sabato o domenica) ed avrà come obiettivo una forte protesta alle modifiche che l’esecutivo Renzi sta mettendo in piedi allo Statuto dei Lavoratori (articolo 18 su tutti). Camusso critica il governo, che comunque vede attivo, ma in continuità con quelli passati. La spending review, accusata da Corso Italia, di linearità, è anch’essa centro di polemiche.

Per diradare parte di polemiche, tuttavia, proprio oggi il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano ha promesso massimi sforzi per recuperare quei soldi (400 milioni, ndr) necessari per sbloccare gli stipendi delle forze dell’ordine: “ci sono le condizioni – ha affermato il leader di Nuovo Centrodestra – per lo sblocco degli stipendi delle forze di polizia ed io sono convinto di trovare il favore del governo e del premier, purché i sindacati abbassino i toni che …read more

    

Pubblicato in News | Lascia un commento

Economist, Renzi con un gelato in mano in copertina. La replica: “Confezionato? Preferisco quello artigianale”

Fonte: Termometro Politico

By Carmela Adinolfi

economist

L’Eurozona come una barca che affonda al largo. Questa la metafora a cui è ricorso il settimanale britannico Economist per fotografare l’attuale situazione economica dell’Europa, stretta dal 2008 nella morsa dalla crisi e ora anche dalla recessione. Sul numero in edicola domani, un fotomontaggio mostra una barca di cartapesta alla deriva fatta con la banconota da venti euro. Sull’imbarcazione ci sono un po’ tutti, compreso il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, che cerca freneticamente di svuotare l’imbarcazione con un secchio. A prua, invece, la Cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese, Francois Hollande, falchi alleati in nome dell’austerità. E, a completare il quadretto dal titolo “that sinking feeling again” (“quella sensazione di affondare ancora”, la traduzione), il Primo ministro italiano, Matteo Renzi, raffigurato mentre sorregge un cono gelato.
Una chiave ironica quella scelta dal settimanale britannico per interpretare l’attuale situazione di stallo dell’Unione europea sul fronte economico. A cui, con altrettanta ironia, ha risposto questa mattina con un tweet il premier Renzi. “Ho visto che nella foto è confezionato – ha scritto Renzi riferendosi al gelato – che è buono per carità. Ma io preferisco quello artigianale: crema e limone grazie”, ha continuato in un tweet risponendo ad …read more

    

Pubblicato in News | Lascia un commento

Statali, nuovo blocco dei salari? Cgil: inaccettabile

Fonte: Termometro Politico

By Giacomo Salvini

fantozzi-ufficio_t

Una bomba a orologeria. Lo scoop de Il Messaggero di stamane è di quelli amari, difficili da digerire. “Se non si toccano sanità, pensioni e statali, la spending review non riuscirà a centrare i suoi obiettivi” e “bisogna intervenire su almeno due su tre di questi capitoli”. A parlare al quotidiano romano è una fonte del Tesoro che apre ad una soluzione infausta per recuperare, nel 2015, i famosi 16-17 miliardi previsti dalla Legge di stabilità (da presentare entro metà ottobre): rinnovare per altri due anni il blocco contrattuale per gli statali. La notizia non può certo passare inosservata.

Fonti di Palazzo Chigi negano qualunque ipotesi di intervento su pensioni e stipendi, ma il rapporto con Via XX Settembre, si sa, non è dei migliori. Delle due l’una: o Renzi e Padoan sono in conflitto aperto sui tagli da fare o uno dei due fa orecchie da mercante in pubblico e sottobanco si prepara a decapitare una parte cospicua del nostro welfare. Ma tant’è. La prima ad aprire il fuoco, è la Cgil: “c’è da augurarsi che sia una bubbola agostana. Un nuovo blocco biennale dei salari nella #PA sarebbe inaccettabile”.
I numeri. Dal 2010, 3,3 milioni di lavoratori dipendenti non ottengono …read more

 

    

Pubblicato in News | Lascia un commento

Quanto dureranno gli 80 euro?

Fonte: Termometro Politico

By Giuseppe Spadaro

renzi-80-euro

Sul bonus introdotto dal Governo Renzi degli 80 euro gli opinionisti sono divisi tra chi pensa che sia una misura che può aiutare l’economia e chi sostiene che siano stati solo utili a Renzi a vincere le ultime elezioni europee. La Confcommercio, poche settimane fa, ha parlato di “effetto invisibile sui consumi”. Tornano sul tema degli 80 euro Enrico Morando, viceministro dell’economia, ed il responsabile economia del Pd Filippo Taddei.
Gli 80 euro? “Se a settembre non sarà chiarissimo che saranno confermati per i successivi tre anni, non avranno effetti sull’aumento dei consumi“. A dirlo è il viceministro dell’Economia Enrico Morando in un’intervista alla Stampa. “Le riforme nazionali – continua Morando riflettendo sulla frenata dell’economia in Europa – devono essere parte di un disegno di cambiamento europeo. Con calendari di attuazione monitorati: questa è la cessione di sovranità. In sede europea bisognerà decidere come confermare gli obiettivi, ma scandirli in modo diverso”. E sottolinea: “bisogna passare dalle parole ai fatti: i 300 miliardi, da oggetto di un bel discorso, devono diventare investimenti effettivi e programmati”. “Le riforme strutturali non riguardano solo l’Italia. La Germania continua ad avere consumi interni troppo bassi”. Quanto all’ipotesi manovra, “nel 2014 riusciamo a stare sotto il …read more

    

Pubblicato in News | Lascia un commento